Chiusura ALTROTEMPO
Home  »  Community News  »  Chiusura ALTROTEMPO
Mar
29
elisabetta
Chiusura ALTROTEMPO
Senza categoria
0
altrotempo1

Dopo 10 anni Altrotempo chiude.
E’ stata una decisione non facile e ponderata a lungo; abbiamo pensato ai bimbi e alle loro famiglie, al quartiere, alla Cuccagna, a come siamo nati, a Via Ferrini e al trasferimento dentro alla Cascina, al servizio reso e a ciò che si poteva ancora fare e questo ha ulteriormente reso complicata la scelta.
Ma alla fine Altrotempo chiude: non per mancanza di passione, di voglia di progettare e di sogni ma perché per noi, per la Cooperativa Diapason, era diventato troppo oneroso andare avanti mantenendo intatte le condizioni di lavoro e di qualità che volevamo offrire a chi ci incontrava.
Giovedì 31 marzo sarà così l’ultimo giorno di apertura, giorno che dedicheremo ai bimbi di Tempo Insieme con una mattinata di festa e di giochi.

Ringraziamo quindi chi in questo posto e in questo servizio ha creduto e vi ha lavorato per un giorno solo o per lungo tempo, portando uno spettacolo, giocando con i bimbi, ascoltando le mamme e i papà, pensando in grande, rendendo il posto accogliente e bello.
Ringraziamo chi con noi ha collaborato o ha immaginato di costruire qualcosa di nuovo.
Ringraziamo la Cascina Cuccagna, il luogo e le persone che abbiamo incontrato.
Ringraziamo Giovanna, i volontari tutti (con una menzione di onore a Gabriella!), Emanuela, Paolo e Matteo, Paolo e la Ciclofficina Cuccagna, il Ristorante Un posto a Milano.
E ringraziamo tutti i bambini, dal più piccolo al più grande, che hanno sognato con noi, le mamme e i papà, i nonni e le tate che, anche solo per poche ore, hanno condiviso la luce della nostra stanza arancione!

Auguriamo alla Cuccagna di sognare in grande con la testa ed il cuore in ciò di cui c’è bisogno!

Vi salutiamo con una filastrocca di B. Tognolini:

Filastrocca del bambino futuro

Sono un bambino, sono il tuo dono
Prima non c’ero e adesso ci sono
Sono il domani, dalle tue mani
Devi difendermi con le tue mani
Sono il futuro, sono arrivato
E sono qui perché tu mi hai chiamato
Come sarà l’orizzonte che tracci
Dipende da come mi abbracci.

Scritta per la giornata nazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza,
promossa dalla Commissione parlamentare per l’infanzia. Roma,
20 novembre 2006, Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani.
Pubblicata nel libro RIME RAMINGHE, Salani 2013.